Concorrenza: Nuove Regole su diverse materie a partire dal 29 Agosto

Anno zero per la normativa sulla concorrenza: da domani entra in vigore la nuova Legge che, in quasi 300 commi, disciplina diverse materie.

Vediamo i vambiamenti più significativi.

Credito e assicurazioni. Banche, assicurazioni e società di carte di credito devono far accedere all’assistenza clienti, anche attraverso chiamata da telefono mobile, a costi telefonici non superiori rispetto alla tariffa ordinaria urbana

Compagnie telefoniche. Le spese di recesso o trasferimento da un gestore ad un altro devono essere commisurate al valore del contratto e vanno rese note al momento della pubblicizzazione dell’offerta e alla sottoscrizione. Vanno semplificate le modalità per recedere da un contratto o per cambiare gestore.

Farmacie. Possono essere titolari di farmacia le persone fisiche, le società di persone, di capitali e le coop a responsabilità limitata. La partecipazione è incompatibile con altra attività nel settore della produzione e informazione scientifica del farmaco e con la professione medica.

Alberghi. Nullo ogni patto con il quale l’impresa turistico-ricettiva si obbliga a non praticare alla clientela finale prezzi, termini e ogni altra condizione che siano migliorativi rispetto a quelli praticati dalla stessa impresa per il tramite di soggetti terzi tipo Trivago o Booking.com.
Leasing. È grave inadempimento, secondo il testo Concorrenza 2017, il mancato pagamento di almeno sei canoni mensili o due trimestrali anche non consecutivi o un importo equivalente per i leasing immobiliari o quattro canoni mensili anche non consecutivi o un importo equivalente per gli altri contratti di locazione finanziaria.

Micropagamenti. Dovrà essere assicurato il micropagamento con credito telefonico per l’acquisto di biglietti per l’accesso a istituti e luoghi di cultura o per manifestazioni culturali, di spettacolo e intrattenimento, in deroga alle normative di settore.
Mutui. Gli intermediari finanziari che condizionano l’erogazione del mutuo immobiliare o del credito al consumo alla stipula di un contratto di assicurazione sono tenuti ad accettare, senza variare le condizioni offerte, la polizza che il cliente presenterà.

Notai. Se richiesto da una delle parti, secondo la Concorrenza 2017, i notai devono versare su apposito conto le somme a titolo di tributi per i quali il notaio sia sostituto d’imposta o il prezzo in caso di trasferimento della proprietà. Inoltre ogni posto notarile deve corrispondere a una popolazione di almeno cinquemila abitanti (contro i precedenti settemila!)

Previdenza complementare. Va stabilita la percentuale minima di Tfr da destinare alla previdenza complementare. Le forme pensionistiche complementari devono prevedere che, in caso di cessazione dal lavoro per oltre 24 mesi, le prestazioni siano consentite con un anticipo di 5 anni.

Professionisti. Chi si rivolge a un professionista ha diritto, obbligatoriamente, in forma scritta o digitale, a un preventivo sull’entità del compenso. L’esercizio della professione forense in forma societaria è consentito a società di persone, di capitali o cooperative.

Speriamo vivamente che queste nvità rappresentina un elemento di semplificazione nella quotidianità degli imprenditori!

Evoi, cosa ne pensate?